M

My One And Only

Commediola americana in stile retrò con Guanciotte Zellweger: My One And Only del 2009 a firma R. Loncraine, mai uscita al cinema in Italia (mi pare almeno), negli States è uno di quei film che ha beneficiato del poco invidiabile primato di aver realizzato al botteghino meno di quanto sia costato. Non è un capolavoro, però è carino e lo si può vedere; in dvd con un "making of" infinito tra gli ext...[Continua]

Moana

Onestamente pensavo sarebbe stata una cagata immondizia pazzesca, invece, pur senza essere niente di che, si è lasciata vedere. La biografia televisiva moanesca si basa su un paio di pubblicazioni, licenze poetiche comprese, che narrano della vita di Moana, sostanzialmente secondo il punto di vista che Moana era una divinità. Nella fiction è santificata dal primo minuto, ha tutte le qualità, è spe...[Continua]

Mystere

Giallo vanziniano classe 1983. Tipico film dei Vanza bros, budget non esoso (ma nemmeno exploitation) eppure con pochi soldi ma tanto estro artigianale si va avanti per 87 minuti. Film di genere tra giallo e thriller. Recitazione un po' così, con qualche belloccio a far da riempitivo, come il commissario Colt (i nomi...sempre stati un punto debole dei Vanzina). Un Duilio Del Prete sottotono e kits...[Continua]

I Milanesi Ammazzano Al Sabato

Tanto per cominciare de I Milanesi Ammazzano al Sabato aka La Morte Risale A Ieri Sera (di Duccio Tessari, 1970) se siete interessati all'acquisto non prendete il dvd della Ermitage, l'audio è pessimo e anche la qualità dell'immagine, semmai buttatevi sull'edizione della RaroVideo, che per altro preserva il titolo originale. "Un vecchio milanese lavora sempre, ogni giorno, durante tutta la settima...[Continua]

Mr. Brooks

Un dvd noleggiato sostanzialmente per due ragioni, Demi Moore e gli omicidi. Inaspettatamente mi sono trovato davanti ad un film sorpresa, un mezzo capolavoro. Procedo elemento per elemento: Kevin Costner fa il cattivo, non solo, è proprio un serial killer efferato. Ganzo. Adoro quando questi attori "eroi" accettano di sporcare il loro personaggio pubblico, scegliendo ruoli malvagi. Costner è Mr. ...[Continua]

Mondo Topless

R. Lasagna e M. Benvegnù, nel loro saggio "Russ Meyer. Una macchina da presa tra le gambe dell'American Dream" (edito per Castelvecchi nel 2000) affermano che Mondo Topless (1966) è una delle pellicole più anomale nella carriera del regista. Un semi-documentario alla stregua dei Mondo movies e dei sottogeneri da essi derivati, ovvero i reportage scandalistici che nei primi '60 imperversavano nelle...[Continua]

Miss Potter

Situazione curiosa: venerdì sera, accompagno la mia signora ad una festa alla quale non avevo nessuna voglia di andare, e me ne vado solo e ramingo al cinema. Maschio over 30, nerovestito, anche con stivali tendenti al nazi, folta chioma al vento, che alla cassa chiede un solo biglietto - senza accompagnatore/trice - per vedere cosa? Miss Potter. Film da amiche tenere o coppia di innamorati con ve...[Continua]

  • 1
  • 6
  • 7