marco

Pianeta Rosso

Tralasciando la fantascienza pregressa degli anni '50 in poi (ma già nel '38 Flash Gordon era andato su Marte e persino negli anni '20 il cinema si era già occupato del pianeta rosso), se nel '78 Hyams si era occupato del tema con Capricorn One, nel '90 Verhoeven ci aveva spedito Schwarzenegger in Atto Di Forza e nel '96 i marziani ci avevano addirittura attaccato mediante Tim Burton, il film che ...[Continua]

La Scandalosa Vita di Bettie Page

Hbo, sempre attenta a questo tipo di operazioni documentaristiche, produce un film sulla vitta della celebre pin-up Bettie Page, anzi probabilmente la più celebre pin-up di tutti i tempi. Nonostante l'argomento assai glamour e potenzialmente molto promettente da un punto di vista commerciale, ad oggi sono stati realizzati solo due film sulla vita della modella americana, oltre a questo del 2005 an...[Continua]

Nude Per L’Assassino

Nello stesso anno in cui Argento porta in sala Profondo Rosso (1975), Andrea Bianchi - prima di diventare un nome celebre anche e soprattutto per pellicole pornografiche - spoglia una quantità generosa di attrici al conspetto del proprio assassino. La pellicola in questione guadagna nel tempo lo status di nume tutelare del cinema slasher, tra quelle cioè che hanno contribuito alla ideazione e allo...[Continua]

Lo Chiamavano Jeeg Robot

Comunque la si pensi su questa pellicola, nel 2015 Gabriele Mainetti - regista esordiente sul lungometraggio, ma già con una discreta esperienza alle spalle sia come attore che come cortometraggista - si è conquistato un posticino nella storia del cinema italiano, (re)inventando il cinema di genere in un'epoca storica in cui pare quasi una parolaccia e nessuno più si ricorda che per decenni il nos...[Continua]

Torbide Ossessioni

Quando Steven Soderbergh aveva appena cominciato a far vedere al mondo chi era Steven Soderbergh - quindi all'indomani di Sesso, Bugie e Videotape e di quel piccolo capolavoro meno frequentato che è Delitti e Segreti - piazza questo filmetto oggi riproposto on demand su Sky (il dvd è acquistabile a prezzi affatto popolari). Episodio minore della filmografia del regista americano, minore fino ad un...[Continua]

Tenebre

Racconta Argento che si era stancato dell'enorme genìa di epigoni che si erano accodati al suo cinema giallo, producendo una quantità enorme di film di quel genere, spesso e volentieri con titoli zoofili e tutta una serie di cliché ripetuti a pappagallo; anche per questo motivo con Suspiria e Inferno si era spostato sul genere horror (che lui chiama "fantasy"), trovando una nuova chiave espressiva...[Continua]

Agente 007 – Una Cascata Di Diamanti

Bond numero 7, un cavallo di ritorno visto che il precedente Al Servizio Segreto Di Sua Maestà (1969) è il primo (e l'unico) con George Lazenby nei panni dell'agente segreto, dopo ben cinque capitoli in mano a Sean Connery. Quel film decide di scommettere proprio sul cambiamento e così, oltre all'assenza dello scozzese, rivede certe formule rodate, come la poligamia di James, una trama troppo rivo...[Continua]

Serata Al Gatto Nero

Serata Al Gatto Nero è uno sceneggiato televisivo RAI che secondo alcuni siti online risale al 1977, secondo IMDB, solitamente affidabile, è del 1973, ma che la Fabbri Editori - che a suo tempo ha pubblicato tutta la collana degli sceneggiati RAI del Giallo e del Mistero - offre nella registrazione della messa in onda del 1979. Non è dato sapere se si tratta di replica o di prima trasmissione, all...[Continua]

Le Altre

Questo è davvero un film strano e particolare, per certi versi inclassificabile. Assegnato con troppa faciloneria al genere erotico o comunque pruriginoso, Le Altre non lo è manco per niente. Le scene di nudo si contano sulle dita di una mano e in assoluto non c'è alcun momento di sesso. Si potrebbe parlare di commedia, ma a conti fatti non è una vera e propria commedia, non ne rispetta lo stereot...[Continua]

Nero Bifamiliare

Opera prima del leader dei Tiro Mancino, Federico Zampaglione, che cura anche soggetto e sceneggiatura. Era dai tempi di Tulpa che volevo recuperare questo titolo che mi ero perso. Lo sciacallaggio scatenatosi sul thriller del 2012 di Zampaglione fu strabiliante e tutto sommato, con tutti i suoi limiti, a me Tulpa piacque discretamente. Sono finalmente riuscito a dedicare 90 minuti a Nero Bifamili...[Continua]

36 Quai Des Orfèvres

Olivier Marchal, ex poliziotto, nominato cavaliere dell'Ordre des Arts ed des Lettres nel 2010, è un regista dalla scorza durissima, lo dimostrano molti suoi film, spesso e volentieri tendenti al noir, scanditi da poliziotti e criminali tra i quali non c'è una differenza poi così netta, uomini con la scorza altrettanto dura, dovuta ad un mondo circostante nero e senza pietà per quei parassiti che ...[Continua]

Il Cigno Nero

Darren Aronofsky racconta di aver visto Il Lago dei Cigni a teatro e di aver finalmente compreso come fare per dar forma al proposito di sviluppare le suggestioni che gli aveva trasmesso la lettura de Il Sosia di Dostoevskij, quasi l'uno fosse la continuazione o la sintesi dell'altro. Nasce così l'ambizioso progetto di replicare uno dei più celebre balletti del XIX secolo, se non il più celebre in...[Continua]