marco

Italian Concupido

Momento fiammeggiante per il filmaker bergamasco Roger A. Fratter che ha pronti ben tre nuovi lungometraggi da offrire al proprio pubblico (e a chiunque sia desideroso di approcciarsi al suo cinema indipendente e di esperienza). Tra 2019 e 2020 Fratter ha confezionato tre nuovi titoli, il primo dei quali (perlomeno ad essere edito in homevideo) è Italian Concupido, una commedia suddivisa in 8 movi...[Continua]

Prestami Tua Moglie

All'altezza di Prestami Tua Moglie Lando Buzzanca è sulla curva discendente di una carriera che ha fatto faville e che almeno fino al 1976 di San Pasquale Baylonne aveva offerto schioppettate importanti per l'attore palermitano. Appena due anni dopo il film di Carnimeo, sarà la volta della comparsata in Vado A Vivere Da Solo, nel quale Jerry Calà racconta di un Buzzanca particolarmente smanioso di...[Continua]

Prey – La Preda

Dick Maas è un regista olandese noto (a chi è noto) per thriller/horror pregevoli come L'Ascensore (1983), il suo esordio, e Amsterdamned (1988). Dagli anni '80 ha comunque continuato a girare pellicole, orbitando nel circuito dei b-movies, con budget per i quali era necessario tirar fuori un coniglio dal cilindro (con un diametro sempre molto stretto). L'ultima sua fatica in ordine di tempo è Pre...[Continua]

Lucía y El Sexo

Julio Medem esordisce nel '92 con Vacas, col quale vince il premio Goya (come miglior nuovo regista) e svariati altri premi in giro per i festival cinematografici del mondo (Londra, Montreal, Tokyo, Torino). Da lì in poi ogni sua produzione viene largamente apprezzata ed applaudita, tanto da pubblico e critica. Si arriva così al 2001, al film che tragitta il basco nel nuovo millennio, Lucía y El S...[Continua]

L’Estate

Quattro pellicole in tutto in carriera, tra il '64 ed il '77, collabora ad altre 6 tra il '53 ed il '58 come aiuto regista, dove si fa le ossa, poi lascia il cinema per fondare un'azienda vitivinicola a Tassarolo, in Piemonte, questa in estrema sintesi la scheda di Paolo Spinola, autore un po' meteora del nostro cinema, come un po' meteora fu questo film del '66, che invece spinge a rivalutare l'i...[Continua]

Cesare E Cleopatra

Tra la Cleopatra di DeMille, con Claudette Colbert (1934), e la Cleopatra più famosa della storia del cinema, quella di Mankiewicz con Liz Taylor (1963), il volto della regina d'Egitto assunse le sembianze anche di Vivien Liegh, già affermatasi per quel Via Col Vento interpretato nel 1939, La genesi del film derivava nientemeno che dall'opera teatrale di George Bernard Shaw, che curò soggetto e sc...[Continua]

Amami

Amami sembra il grido disperato di Moana Pozzi, che gira questo film da protagonista due anni prima di morire. Per altro il film (1992) va nei cinema l'anno dopo, a causa dell'iter censorio, quindi tra l'uscita in sala e il feretro della Pozzi trascorrono appena 18 mesi. Rivista in quest'ottica, la tranquilla e tutto sommato buffa pellicola di Bruno Colella lascia davvero l'amaro in bocca, assume ...[Continua]

Per Amore Di Poppea

Dopo il gran pezzo dell'Ubalda ('72) e la bella Antonia ('72), dopo le vedove inconsolabili ('74), le segretarie ('76) e le compagne di banco ('77), Mariano Laurenti decide che nel novero delle due commedie sexy manca un'incursione nel peplum, nell'epoca dei sandaloni, dei mantelli rosso porpora, dell armature dorate e dei grandi oratori classici. Arriva così nel 1977 Per Amore Di Poppea, dove Pop...[Continua]

Mai Dire Mai

Il 6 giugno 1983 usciva al cinema Octopussy, penultimo film di Roger Moore nei panni di James Bond. Nell'ottobre dello stesso anno tornava a rivestire gli stessi panni anche Sean Connery, come del resto aveva già fatto per Una Cascata Di Diamanti nel 1971. Per la seconda volta Connery ci ripensa, saranno stati soldi, sarà stata la vertigine del successo, sarà stata la nostalgia verso un personaggi...[Continua]

Il Presagio

L'Esorcista di Friedkin aveva generato una inaspettata morbosa attenzione del pubblico verso argomenti occulti e religiosi, un filone che Hollywood non poteva esimersi dallo sfruttare, nonostante l'argomento non forse facilissimo da maneggiare senza opportuni equilibrismi. Nel 1976, a tre anni dal film di Friedkin, arriva la pellicola che assieme a L'Esorcista ed ancor prima a Rosemary's Baby (196...[Continua]

Guardami

Alterna molti documentari a pochi ma apprezzatissimi lungometraggi Davide Ferrario (La Fine Della Notte, Anime Fiammeggianti, Tutti Giù Per Terra, Figli Di Annibale), prima di Guardami, un film che è una scommessa sotto vari punti di vista. Interessato a fare cinema per lasciare traccia e testimonianza della nostra società, del nostro esistere contemporaneo, Ferrario si "appassiona" al mondo dell'...[Continua]

Star Crash – Scontri Stellari Oltre La Terza Dimensione

Luigi Cozzi va giustamente orgogliosissimo di questo film del 1977 da lui scritto e diretto, e nato come una mezza scommessa, dimostrare che anche in Italia si potevano fare film con effetti speciali, cosa nella quale i produttori non credevano ed infatti Cozzi non trovava finanziamenti. Ci volle un americano (belga di nascita), Nat Wachsberger, a sostenere Cozzi, anche se la preproduzione del fil...[Continua]