marco

Target – Scuola Omicidi

Arthur Penn è un regista che ha diretto film importantissimi per il cinema americano e non solo, da Billy The Kid ad Anna Dei Miracoli, da Gangster Story a Alice's Restaurant e Il Piccloo Grande Uomo, tutti gli anni '60 di Penn sono una serie di landmark del miglior cinema a stelle e strisce. All'altezza di Target (1985), Gene Hackman è già stato diretto due volte da Penn, nel suddetto Gangster St...[Continua]

L’Amante Italiana

A metà degli anni '60 la Lollobrigida si avvia verso la parte finale della sua carriera ma è ancora sulla cresta dell'onda, nel 1966 escono ben 4 suoi film e tra questi il parigino L'Amante Italiana (Les Sultans in originale, ispirato all'omonimo romanzo di Christine De Rivoyre). Una coproduzione franco-italiana che riunisce molti stereotipi dei due mondi, i quali si incontrano nella città dell'am...[Continua]

Schiave Del Piacere (aka Bacchanales Sexuelles)

Conosciuto con almeno 3 o 4 titoli diversi, questa pellicola del 1974 di Jean Rollin arriva in Italia come Schiave Del Piacere, ma in originale era Tout le Monde il en a Deux, che suppergiù starebbe per "tutti ne hanno due" (firmata con lo pseudonimo di Michel Gentil). E infatti tutti ne hanno due nel film, ogni amante ne ha almeno due per sé (ma come minimo), oltre alle parti anatomiche che pure ...[Continua]

F/X – Effetto Mortale

F/X - Effetto Mortale è il film più famoso di Robert Mandel, regista che pur con qualche altro titolo nel carniere non ce l'ha mai "fatta" per davvero. Rivisto oggi ha il tipico sapore di un film degli anni '80 ed infatti spacca quel decennio a metà. Ne scaturirono anche un sequel (1991) e una serie tv (1996-1998). Interessante il fatto che nasca già come una specie di prodotto di serie B, affidan...[Continua]

La Mala Ordina

Fernando Di Leo riteneva Milano Calibro 9 il suo miglior film ma non sono in pochi a pensare che La Mala Ordina gli sia complessivamente superiore e che in particolare per la strabiliante prova attoriale e per il senso del ritmo sia un un'opera pressoché ineguagliabile. La filiazione da Scerbanenco c'è ma è meno pressante di quel che si pensi, si riduce ad alcuni elementi specifici, come il dialog...[Continua]

Due Notti Con Cleopatra

Tra i tanti Cleopatra movie c'è da annoverare anche questo di Mario Mattioli con Sordi e la Loren. Impossibile che un physique du role come quello della Scicolone (dopo le prime comparsate davanti alla macchina da presa si cambierà nome in Sofia Lazzaro ed infine Loren, con anche il ph al posto della effe a partire dal 1953) non si prestasse alle fattezze della regina più celebrata della storia pe...[Continua]

Sogno Di Una Notte Di Mezza Estate

Complice il ritrovato interesse del cinema per Shakespeare grazie ai film di Kenneth Branagh come regista e come attore lungo tutti gli anni '90 (Enrico V, Molto Rumore Per Nulla, Othello, Riccardo III, il titanico Hamlet) e l'Oscar conquistato un po' a sorpresa da Shakespeare In Love nel 1998, la Fox insieme alla Regency fanno team per sfornare l'ennesimo adattamento del bardo di Stratford-Upon-A...[Continua]

Day Of The Warrior

Andy Sidaris colpisce ancora, il temibile (o terribile?) regista di Chicago nella sua sterminata produzione all'insegna del motto "girls with guns" firma questo Day Of The Warrior, rimasto inedito in Italia, ed infatti reperibile in homevideo solo in lingua originale. Non vi spaventate per l'ostacolo linguistico, l'inglese, ovvero i dialoghi, sarà l'ultimo dei vostri problemi, men che mai un crucc...[Continua]

Alien³

Alien³ è tra i capitoli più controversi della saga che ad oggi comprende quattro titoli oltre a due prequel, ed è imminente il nuovo Romulus, atteso con egual entusiasmo ed ansia dagli estimatori del franchise inaugurato da Ridley Scott con la benedizione del "papà" degli xenomorfi, Hans Ruedi Giger. Io lo vidi al cinema e lì per lì mi fece una buona impressione. In particolare mi colpì molto il c...[Continua]

Narciso D’Autunno

Narciso D'Autunno è il nuovo lavoro di Roger A. Fratter, circa 34 minuti usciti sotto forma di cortometraggio ma che in realtà poi si inseriranno all'interno di un contesto più articolato, un film che conterrà diversi episodi o capitoli che dir si voglia, tra i quali anche questo. Interessante dunque goderne in due momenti storici diversi, poiché è evidente che le impressioni e le suggestioni che ...[Continua]

Il Patto Dei Lupi

Christophe Gans è un regista sui generis oltre che sul "genere". Grande estimatore di Argento, Bava, Margheriti, è stato critico cinematografico (dirigendo la rivista specializzata Starfix), ha diretto pellicole ispirate a manga e videogiochi (Crying Freeman, Silent Hill), ha diretto l'ennesima versione de La Bella E la Bestia, nonché Il Patto Dei Lupi, nel 2001, il film che ad oggi ha avuto forse...[Continua]

Posseduta

Penultimo lavoro del regista austriaco Georg Tressler, attivo tra gli anni '50 e i '70, e poi tornato nell'89 proprio con questo delirante film di stampo horror agreste, per altro con la peculiarità del contesto alpino, piuttosto raro se non unico. Di Tressler leggo che è stato un ammiratore di Vittorio De Sica e Roberto Rossellini, che ha prediletto la ricerca del naturalismo, anche a livello di ...[Continua]