marco

Planetarium

Planetarium è un film complesso, con tanta carne al fuoco e del quale non sono affatto sicuro di aver compreso fino in fondo il significato ed ogni sfumatura possibile. Da quello che leggo in giro è un sentimento comune anche ad altri che lo hanno visto, quindi rimane il dubbio - data la statistica - che il limite sia effettivamente mio, come spettatore, o che piuttosto la regista e sceneggiatrice...[Continua]

Cugini Carnali

Quando nel 1974 Sergio Martino si occupa di Cugini Carnali (nello stesso anno di La Bellissima Estate) aveva all'attivo una sola vera commedia sexy, Giovannona Coscialunga, per il resto il suo curriculum contava documentari, un western (Arizona Colt), poliziotteschi e gialli thriller (seppur debitamente erotizzanti). Viene comunque ritenuto degno di fiducia dal grande produttore Carlo Ponti, secon...[Continua]

The Place

Non ho un buon rapporto con i film di Paolo Genovese, quelli che ho visto sin qui mi hanno fatto venire l'orticaria, per la faciloneria, il qualunquismo, la ruffianeria e l'opportunismo dei temi trattati (come e perché). Mi riferisco ai due Immaturi, a E' Tutta Colpa Di Freud e a Perfetti Sconosciuti. Per di più The Place non è nemmeno interamente farina del suo sacco, ma trae spunto da una serie ...[Continua]

Croce E Delizia

Il film di Simone Godano si incarica di trattare in forma di commedia il delicato tema del coming out, per giunta in età matura. Omosessualità maschile, mediaticamente (e cinematograficamente parlando) meno "facile" e sdoganata di quella femminile. Dunque abbiamo Fabrizio Bentivoglio, ultra sessantenne, e Alessandro Gassmann, quasi sessantenne, i quali in un momento emotivamente delicato delle ris...[Continua]

OcchioPinocchio

Dal 1982 Francesco Nuti è in ascesa costante, un successo dopo l'altro, mettendo (quasi sempre) d'accordo pubblico e critica, e aumentando esponenzialmente gli incassi al botteghino. Donne Con Le Gonne (1991) è il culmine di questa corsa decennale verso la cima della montagna e getta le condizioni perché Nuti possa finalmente dar corpo e fotogrammi ad un'idea che gli frulla in testa da un po', una...[Continua]

Nel Nome Del Male

Nel 2009 Alex Infascelli firma per Sky una miniserie in due puntate, praticamente un film allungato per una durata di 90 minuti scarsi ad episodio, ambientato in provincia di Trieste, nel profondo nord italiano, quello del ceto produttivo, con una morfologia territoriale fatta di villette di industriali, belle auto, fabbriche, campagna sonnacchiosa e spesso inospitale, paesi di provincia, topograf...[Continua]

Americani

James Foley è un regista imprevedibile, in carriera ha diretto le cose più disparate, da A Distanza Ravvicinata (1986) con Christopher Walken e Sean Penn a Who's That Girl (1987) con Madonna, da Americani a 50 Sfumature di Nero (e poi di Rosso), film estremamente distanti tra loro per atmosfere e intensità. Americani in particolare è forse il momento più "profondo" e verticale della sua carriera, ...[Continua]

Una Squillo Per Quattro Svitati

Una Squillo Per Quattro Svitati esce in originale come Steelyard Blues. Lo steelyard (che letteralmente significa "stadera") presumo sia la pista di decollo degli aerei completamente disseminata di rottami di metallo, un luogo decisamente poco ameno ma che diventa il cortile di residenza dei protagonisti del film, i quattro "svitati" e la "squillo". Il titolo italiano, apparentemente più adatto ad...[Continua]

High Spirits – Fantasmi Da Legare

Dopo un esordio drammatico (Angel, 1982), un interessante fantasy horror (In Compagnia Dei Lupi, 1984) ed il bello e delicato Mona Lisa con Bob Hoskins e Cathy Tyson (la Mona Lisa che nel film si chiama Simone), Neil Jordan - autore promettente e ancora in costruzione (esploderà con La Moglie Del Soldato nel 1992) - approda a questo High Spirits - Fantasmi Da Legare, una commedia horror sulla scia...[Continua]

La Ragazza Nella Nebbia

"Dal bestseller internazionale" di Donato Carrisi il film di Donato Carrisi, il suo primo film, al quale seguirà L'Uomo Del Labirinto nel 2019, sempre tratto da un suo libro. Ho sempre avuto un po' di sospetto per i non professionisti che, dal niente, si cimentano nella regia di un film. Quello del regista è un mestiere, non un hobby, richiede una enorme professionalità, una visione d'insieme che ...[Continua]

Criminale Di Turno

Criminale Di Turno (Pushover in originale, traducibile come L'Azzardo) deriva dalla fusione di due romanzi, The Night Watch di Thomas Walsh e Rafferty di William S. Ballinger, il risultato è questa pellicola noir, tutta ambientata dentro la Polizia, che per l'occasione fa da bosco e da riviera, ovvero da autorità che preserva ordine e legalità, e forza criminale che lo scardina. Già perché l'agent...[Continua]

Delizia

C'era un film di Luigi Scattini chiamato Il Corpo, con Zeudi Araya, un dramma esotico che naturalmente si incarnava nelle fattezze d'ebano dell'attrice eritrea (poi naturalizzata italiana). Ecco, Delizia di Joe D'Amato, è "il corpo" di Tinì Cansino. E' solo il corpo di Tinì Cansino verrebbe da dire, perché al di là di quel monumento all'onanismo non c'è molto altro da aggiungere. Massaccesi escogi...[Continua]