marco

Luna Di Miele In Tre

Quando Pozzetto ancora doveva costruirsi il personaggio che poi lo avrebbe reso celebre in tante commedie del nostro cinema (il milanese bamboccione, sognatore, ingenuo ed un po' infantile), ad un regista esordiente di appena 25 anni fu affidata la direzione di questo film. Certo, il fatto che si trattasse del figlio di Steno ha sicuramente dato una mano, però sempre di scommessa si trattava. E' c...[Continua]

Belle Al Bar

Alessandro Benvenuti è un autore purtroppo assai poco valorizzato. Tralasciando l'esperienza cabarettistica con i Giancattivi e limitandosi anche soltanto al suo apporto alla causa cinematografica nazionale, sia come regista che come attore il suo contributo è stato notevolissimo eppure mai troppo considerato e sottolineato, tant'è che oggi Benvenuti - al di là della partecipazione al Barlume di S...[Continua]

Un Tè Con Mussolini

Sul crepuscolo dello scorso millennio Franco Zeffirelli idealmente decide di far ritorno dall'Inghilterra all'Italia, dopo aver diretto l'adattamento di Jane Eyre infatti, il regista toscano approda alla sua natia ed amata Firenze, dedicandole un film. Un Tè Con Mussolini è un'opera particolarmente personale per Zeffirelli, dentro c'è tutto il suo amore per il cinema in primis, per la sua città in...[Continua]

Fame Da Vampira (Female Vampire Ridens)

Venti anni dopo Roger Fratter torna sul luogo del delitto, come accade agli assassini nei migliori gialli. Un doppio ritorno per Fratter, innanzitutto all'horror, genere che lo ha battezzato agli esordi (perlomeno nei lungometraggi), e segnatamente a Sete Da Vampira, suo primo film, datato 1997. Stessi luoghi (gli inquietanti e sinistri dintorni boschivi di Bergamo), cast completamente diverso ed ...[Continua]

Il Segno Del Comando

Cinque puntate sulla Rai nel 1971, un successo enorme, quasi 15 milioni di italiani incollati (e spaventati) davanti alla tv mentre fuori si faceva buio, in attesa di sapere che fine avrebbe fatto il Professore Edward Forster (Ugo Pagliai) ed a cosa avrebbero portato le sue ricerche oltre il portale dell'occulto, dell'esoterismo e dello spiritismo. Il pubblico televisivo italiano non era per nulla...[Continua]

La Porta Sul Buio

Nel 1973 il Programma Nazionale (la Rai prima di chiamarsi Rai) manda in onda per quattro sabati di settembre una quadrilogia di film gialli introdotti, curati e prodotti da Dario Argento, uno anche diretto (anzi facciamo uno e mezzo). All'indomani della triade zoomorfa dell'uccello di cristallo, del gatto a nove code e delle mosche di velluto grigio, Argento si presenta sul piccolo schermo con la...[Continua]

Le Legioni Di Cleopatra

Vittorio Cottafavi è stato sceneggiatore e regista di comprovata esperienza, inizialmente orientato verso il neorealismo, verso la fine degli anni '50 dirige alcune pellicole di genere storico-mitologico (siamo nei confini del "peplum"), per poi dedicarsi prevalentemente alla tv e agli sceneggiati quando il successo al botteghino inizio a scemare (tra gli altri, ha firmato Cristoforo Colombo nel '...[Continua]

La Ragazza Fuoristrada

Il duo Luigi Scattini/Zeudi Araya fa team per tre film. La Ragazza Dalla Pelle Di Luna (1972), esordio di Miss Eritrea, Il Corpo (1974) e questo La Ragazza Fuoristrada, che si colloca nel mezzo tra i due e che fa parte dunque di questa ideale trilogia esotico-erotica che tiene a battesimo la Araya per quanto riguarda il cinema, e segnatamente quello italiano e di genere. Il merito va dunque a Scat...[Continua]

Viva

The Love Witch di Anna Biller è stato per me una vera e propria epifania, un film fulminante, indimenticabile, il miglior film del 2016 e tra le cose più care viste su di uno schermo a posteriori della grande epoca del cinema di genere, exploitation e commerciale (al quale The Love Witch si ispira). La mente dietro quella storia è Anna Biller, cineasta indipendente hawaiana, di origini nippo-ameri...[Continua]

Ammore E Malavita

Doveva capitare pure questa prima o poi, ovvero incappare in un film dei Manetti Bros che non mi ha appagato come mi aspettavo. Per me un titolo del duo romano è come giocare sul velluto, ne apprezzo lo stile, la professionalità, il mondo di riferimenti e citazioni a cui si appellano (dato che è il mio stesso humus), nonché la rodata famigliola di attori ai quali oramai ricorrono con una certa sis...[Continua]

Napoli Velata

Da Istanbul a Napoli, nel 2017 Ferzan Ozpetek è in sala con due film, uno nel titolo ha la sua città natia, l'altro invece Napoli, e lo stesso regista ha dichiarato quanto abbia trovato una consonanza ideale e spirituale tra i due luoghi. Napoli come Istanbul dunque, ed infatti come tale il regista la tratta, cinematograficamente parlando. Non la capitale di Gomorra ma un pulsante dedalo multicult...[Continua]

Un Natale Esplosivo – Christmas Vacation

Terzo film della serie inaugurata da National Lampoon's Vacation e proseguita poi in Europa con le European Vacation (Ma Guarda Un Po' 'Sti Americani, il brillantissimo titolo partorito nel 1985). Protagonista sempre la mitica famiglia Griswold, guidata dal vulcanico capofamiglia Clark (Chevy Chase), sposato con Ellen (la bellissima Beverly D'Angelo), genitori di Rusty (Johnny Gatecki) e Audrey (J...[Continua]