M

Molto Rumore Per Nulla

Già autore dell'adattamento dell'Enrico V shakespeariano (esordio folgorante) e con all'attivo due ottime pellicole come L'Altro Delitto e Gli Amici Di Peter, Kenneth Branagh riprende ancora Shakespeare e realizza la sua versione di Molto Rumore Per Nulla nel 1993, a tutt'oggi una delle vette assolute del suo cinema. Branagh tornerà ancora e ancora sulle pagine del bardo di Stratford-Upon-Avon neg...[Continua]

Manhattan Nocturne

Di derivazione letteraria, a seguito del romanzo omonimo di Colin Harrison del 1996 (libro dell'anno per il New York Times), un decennio dopo Brian DeCubellis ne trae sceneggiatura e film, oltre a produrlo con la DeCubellis Films (a vario titolo tra i co-produttori figurano pure Jackie Chan e Jennifer Beals). Ignoranza mia, ma questo DeCubellis per me è un nome totalmente nuovo, tuttavia onore al ...[Continua]

La Maledizione Dello Scorpione Di Giada

Trentaduesima pellicola in carriera di Allen, seconda del nuovo millennio dopo Criminali Da Strapazzo. Da molti è considerata una delle peggiori (all'interno di un lustro a sua volta considerato tra i meno brillanti e creativi del regista); Allen stesso lo ritiene probabilmente il suo peggior film di sempre. Addirittura? Una pioggia di critiche così granitica è motivata? Non so rispondere, sono un...[Continua]

Il Mio Corpo Per Un Poker (The Belle Starr Story)

Uno spaghetti western con una super lentigginosa Elsa Martinelli e George Eastman, diretto  nel 1968 da Lina Wertmüller? Ma è mai possibile questa cosa? Parrebbe da si, almeno in parte. Non è chiaro tra soggetto, regia e montaggio quale sia esattamente la quota parte che ha visto coinvolta la Wertmüller, anche perché lei stessa nel tempo ha fornito versioni differenti riguardo al film, ma è quasi ...[Continua]

Malombra

Nel 1984 Bruno Gaburro inizia un suo particolare trittico che lo occuperà per un triennio, con due film in quell'anno ed il capitolo conclusivo nel 1986. Stesso cast (perlomeno i protagonisti), stesse ambientazioni, titoli assonanti, film pure. Malombra evoca sin dal titolo le atmosfere decadenti e vagamente gotiche dell'omonimo testo di Antonio Fogazzaro, scritto nel 1881 e ambientato nel 1864, d...[Continua]

Matrix

I (le) Wachowski strapparono il si alla Warner Bros per Matrix (60 milioni di dollari di budget stimato) dopo il successo ottenuto con il torbido Bound, non sarebbe stato facile altrimenti convincere uno Studio hollywoodiano ad imbarcarsi in un progetto tanto ambizioso, nei contenuti, nella forma e soprattutto nei costi, per altro affidandone le redini ad una coppia di fratelli registi pressoché e...[Continua]

Il Magnate

Buzzanca movie doc con un ruolo cucito preciso preciso su di lui, una storia al suo servizio anche se, stavolta, perlomeno il finale è meno buzzanchiano di quanto sarebbe lecito aspettarsi. Anno di grazia 1973, appena un lustro dal '68, con tutti i suoi stravolgimenti, in particolare per quanto riguarda società, costume e femminismo. Qui Giovanni Grimaldi - affiliato alla premiata ditta Franco Fra...[Continua]

La Maschera Di Fu Manchu

Il dottor Fu Manchu vanta decine e decine di testi letterari, pellicole cinematografiche, ore di programmazione televisiva e radiofonica, strisce di fumetti a lui dedicati. E' stato tra i primi super criminali, se non il primo assieme al Professor Moriarty, nemesi di Sherlock Holmes. Fu Manchu ha dalla sua l'aggravante di essere un terrore "globale", capace di travalicare i confini cinesi ed asiat...[Continua]

La Mummia

Esisteva Il Trionfo Della Volontà di Leni Riefensthal ed esiste il trionfo della volontà di Tom Cruise, che si manifesta ad ogni film che fa, anzi è ogni film che fa. Sta diventando quasi più interessante seguire i making of, i backstage, gli extra dei dvd anziché i film in sé, poiché il superomismo nietschiano che Tommasino Missile ripone e dispensa nella realizzazione della sua arte cinematograf...[Continua]

Il Ministro

Ah ma allora è ancora possibile fare un film in Italia senza che sia una vaccata natalizia studiata a tavolino con pesi e contrappesi, un drammone sociale impegnato ispirato al fattaccio di cronaca del momento o una pseudo commedia sofisticata con i 40enni fighetti e il tomo di psicanalisi pronto uso sul comodino. E anche senza che sia dei Manetti Bros, forse oramai gli unici che a livello mainstr...[Continua]

La Morte Sospesa

Ci sono film dell'orrore e film dell'Orrore. Se vi vengono in mente i Freddy Krueger, i Jason Voorhees, i lupi mannari e i vampiri, si tratta senza dubbio di roba molto divertente ma apparietene alla prima categoria. Alla seconda invece vanno assegnati Platoon, Salvate Il Sodlato Ryan, Dead Man Walking, per fare qualche esempio. Anche il documentario di Kevin Macdonald va assegnato di diritto al f...[Continua]

Mimesis

Produzione di metà carriera di Fratter, a cui il regista bergamasco approda dopo una serie di titoli sempre e comunque orbitanti nell'alveo del filone thriller - ora declinato in chiave più schiettamente horror, ora più colorato di giallo - contenente elementi esoterici o magari sexy, ma comunque rivolto con affetto e rispetto alla lezione impartita dai Signori del cinema di genere, nostrano e non...[Continua]

  • 1
  • 2
  • 7