M

Miranda

Il successo di La Chiave (1983) avvia la vera carriera di Tinto Brass, non perché prima non avesse realizzato altre pellicole e di valore (anzi, i detrattori solitamente individuano proprio in tutta quella produzione pregressa i veri film meritevoli del regista meneghino di nascita ma veneto d'adozione), ma perché è da questo film in poi che Brass finirà sulla bocca di tutti come un regista più o ...[Continua]

Minaccia D’Amore

Nello Stesso anno di Un Delitto Poco Comune (1988) che pure non è affatto un film disprezzabile, e subito dopo The Barbarians, che è una trashata colossale ma con elementi di divertimento puro, Ruggero Deodato gira questo Minaccia D'Amore, assicurandosi come starlette principale una donna bellissima e ancora poco valorizzata dal cinema, Charlotte Lewis, vista ne Il Bambino D'Oro con Eddie Murphy e...[Continua]

Maddalena

Un film con Lisa Gastoni è sempre un film da vedere, anche perché sia la tv che l'homevideo non sono generosissimi quanto a riproposizione della filmografia dell'attrice ligure (con origini irlandesi, da parte materna). Maddalena è la pellicola che precede La Seduzione di Ferdinando Di Leo, uno dei suoi capisaldi (almeno per quanto mi riguarda). Negli anni '70 le apparizioni della Gastoni sono abb...[Continua]

Mery Coltrane – La Seduttrice Mortale

Venezia, l'agente Richard Forrest (Roger A. Fratter) viene assunto per studiare il caso "Mery Coltrane" (Mery Rubes), una misteriosa fotomodella dal grande successo social che ha chiesto protezione. Qualcuno la minaccia e, dato che una complicazione tira l'altra, lei stessa si rivela essere un personaggio piuttosto sfuggente ed enigmatico, con una sinistra scia di morte alle proprie spalle. Alcune...[Continua]

Il Mio Profilo Migliore

Il Mio Profilo Migliore è uno dei due film girati da Juliette Binoche nel 2019, l'altro è La Verità con la Deneuve, una commedia agra che ancora non ho visto ma che dubito possa essere meno deprimente di questo. Mi riferisco alle atmosfere della storia (per altro una trasposizione cinematografica del romanzo di Camille Laurens), non al valore del film, che tutto sommato ho apprezzato, pur collocan...[Continua]

Mercoledì Delle Ceneri

Elizabeth Taylor non godeva granché del favore della critica all'altezza di questo Mercoledì Delle Ceneri, le sue quotazioni erano in ribasso. Certamente nessuno osava sminuire il suo talento e la sua leggendaria bellezza, ma da qualche tempo la critica non pareva soddisfatta delle pellicole interpretate dalla Taylor, tant'è che l'accoglienza a tratti entusiastica di questo film fece dire (ad esem...[Continua]

Miele Di Donna

Miele Di Donna, coproduzione italo-spagnola, è l'unico vero e proprio film di Gianfranco Angelucci, altrimenti noto per due operette su Fellini, due documentari su Fellini (oltre ad aver scritto proprio con Fellini Intervista e sceneggiato un film tv della Rai su Mozart tratto dal romanzo di Mörike, Mozart In Viaggio Verso Praga. In definitiva, l'intera carriera cinematografica di Angelucci ruota ...[Continua]

Malèna

Tornatore è un regista con il quale non ho un rapporto troppo disteso, pur ritenendolo estremamente capace e dotato, spesso esco affaticato dalla visione di una sua storia, appesantito. Gran palato estetico, senso di grandeur, voglia di raccontare, un certo tocco classico e retrò, e tuttavia anche un retrogusto tutto suo che non di rado sfocia nella retorica e nell'enfasi oltremodo cariche, con ac...[Continua]

El Mariachi

Il mito (un po' sopravvalutato, a mio modesto parere) di Robert Rodriguez nasce qui, ad Acuña, Messico, dove prende avvio la storia del mariachi Carlos Gallardo. Terzo di dieci figli, di famiglia modesta, Rodriguez finanzia il suo primo film con i proventi derivanti dal suo lavoro di cavia umana per esperimenti. 7000 dollari, con così poco Rodriguez si proietta nella leggenda e dà avvio ad una car...[Continua]

Mai Dire Mai

Il 6 giugno 1983 usciva al cinema Octopussy, penultimo film di Roger Moore nei panni di James Bond. Nell'ottobre dello stesso anno tornava a rivestire gli stessi panni anche Sean Connery, come del resto aveva già fatto per Una Cascata Di Diamanti nel 1971. Per la seconda volta Connery ci ripensa, saranno stati soldi, sarà stata la vertigine del successo, sarà stata la nostalgia verso un personaggi...[Continua]

Malizia 2mila

Salvatore Samperi racconta che il film era un chiodo fisso di Silvio Clementelli, il produttore. Buffo perché all'epoca di Malizia (1973) Samperi spingeva tantissimo per girare il film che voleva mentre Clementelli era piuttosto titubante; si cercava di convincere Samperi a girare Fantozzi (1975) mentre lui insisteva per la sua Malizia. Alla fine Clementelli cedette. Quasi trentanni dopo i ruoli s...[Continua]

Milano Violenta

Tra il 1975 ed il 1977 diverse città italiane si scoprirono violente, Roma, Napoli, Milano, Torino, tutte all'insegna del poliziottesco. Mario Caiano firma la pellicola meneghina, che poi di milanese ha pochino (l'inizio), visto che è stata girata perlopiù altrove anziché nel capoluogo lombardo. Il film fu una risposta alla Roma Violenta di Renzo Martinelli. Oltre al titolo, le due pellicole aveva...[Continua]