B

Beetlejuice – Spiritello Porcello

Tim Burton iniziò nel 1982 con il suo primo cortometraggio (Vincent) a descrivere se stesso, proiettandosi nel personaggio protagonista della storia. Suppergiù da allora  i termini della sua cinematografia non sono cambiati. Sono esplosi i budget, sono arrivati premi e riconoscimenti critici, la gente ha fatto la fila al botteghino per vedere i suoi film, ma sostanzialmente la narrativa di Burton ...[Continua]

Incontro D’Amore – Bali

Forte del buon responso riscosso da Bora Bora nel 1968, noto per essere il primo esotico-erotico italiano (ambientato in Polinesia), Ugo Liberatore pare vivesse nell'ossessione di dover rispondere ad alte aspettative, dando un seguito di egual successo a quella pellicola. Incontro D'Amore dà un po' quell'impressione lì, ci si sposta dall'Oceano Pacifico a quello indiano (praticamente attraversando...[Continua]

Blue Nude

Ultima (o penultima, dipende dalle fonti) pellicola in carriera di Luigi Scattini - se la gioca con La Notte Dell'Alta Marea - dopo una filmografia mani e piedi nei generi del cinema commerciale italiano. Con Blue Nude Scattini va all'estero, attratto dalla New York di Un Uomo Da Marciapiede (1969) e dei film di Scorsese, una città notturna turbolenta, morbosa e spietata, rischiarata dalle luci al...[Continua]

Baciala Per Me

In origine fu il libro del '44 (di Frederic Wakeman Sr, pubblicitario poi arruolatosi in marina), poi venne l'adattamento teatrale del '45, quindi il film diretto da Stanley Donen nel '57 sul quale manifestò da subito il suo interesse Cary Grant (in totale saranno poi quattro i titoli nei quali i due collaboreranno, tra il '57 ed il '63). La storia è quella di tre commilitoni d'istanza a Honolulu ...[Continua]

Bombshell – La Voce Dello Scandalo

Bobmshell è un film che non ha avuto vita facile, naturalmente per l'argomento trattato, scottante ed attuale (la produzione è stata avviata subito dopo la morte di Roger Ailes, l'imputato principale di questo scandalo), ma anche perché al momento di uscire finalmente in sala è stato bloccato alla pandemia globale e, ad esempio in Italia, è stato dapprima reso disponibile su Amazon Prime poi fatto...[Continua]

La Bisbetica Domata

La Bisbetica Domata è il primo grande film di Franco Zeffirelli, che per i ruoli di Petrucchio e della bisbetica Caterina avrebbe voluto rispettivamente Marcello Mastroianni e Sofia Loren. L'idea di fondo rimane, ovvero quella di affidarsi ad una coppia rodata e non a due attori assemblati appositamente per la pellicola. Se la Loren e Mastroianni erano una coppia cinematografica e basta, Burton e ...[Continua]

Black Scorpion II: Aftershock

A due anni di distanza dal primo Black Scorpion, grande intuizione di Roger Corman, arriva il sequel, stesso team produttivo, ancora Jonathan Winfrey dietro la macchina da presa, ancora Craig J. Nevius a presiedere lo script, e naturalmente ancora Joan Severance nei panni (leggermente variati) della sexy scorpiona. Anche il suo distretto di Polizia ha le stesse facce, salvo che per il suo sparring...[Continua]

Black Scorpion

Roger Corman sarebbe da inserire tra i grandi padri del cinema, i suoi meriti vanno ben oltre i film diretti; andrebbe infatti anche considerata la sua seconda vita da sceneggiatore, produttore, distributore, scopritore di autori e di talenti, insomma uomo di cinema tout court, a 360 gradi. Ron Howard, Martin Scorsese, Francis Ford Coppola, Peter Bogdanovich, Jonathan Demme, James Cameron, Joe Dan...[Continua]

Film Bianco

Un anno dopo Film Blu, Krzysztof Kieślowski prosegue la sua esplorazione dei colori della bandiera francese e conseguentemente dei tre valori fondanti della République, libertà, fraternità ed uguaglianza. Stavolta è il turno del bianco e quindi dell'uguaglianza. Ancora una volta, come per Film Blu, il punto di vista del regista polacco non è né politico né militante, quanto piuttosto calato nella ...[Continua]

Film Blu

Kieślowski è universalmente riconosciuto come uno dei più grandi registi mai esistiti, tra le sue opere monumentali c'è anche questa trilogia dedicata alla bandiera francese (e per proprietà transitiva alla Francia), riprodotta nei tre colori, allegoria delle tre virtù fondanti della République, libertà, fraternità ed uguaglianza. Il primo colore è il blu ed il primo attributo è la libertà. Impegn...[Continua]

La Bella E La Bestia

Due anni dopo La Bestia di Borowczyck, Luigi Russo porta al cinema il suo La Bella E La Bestia, che cita il regista polacco nel titolo, nel cast (Lisbeth Hummel) e nelle intenzioni, visto che i quattro episodi del film di Russo sono tutti ampiamente riferibili allo stile di Borowczyck. Un'operazione scoperta, quasi un omaggio, un tributo, sebbene Russo cerchi di mantenere comunque una propria cifr...[Continua]

Blow Out

All'epoca di Blow Out De Palma è già diventato De Palma, regista apprezzatissimo che qualcuno comincia ad associare ai grandi nomi, come Altman, Coppola e Hitchcock. Essendo un regista di genere, prevalentemente thriller, con spunti horror o comunque visionari ed inquietanti, anche De Palma si trova naturalmente ad avversare quella fetta di critica che vede nel cinema di genere e segnatamente thri...[Continua]

  • 1
  • 2
  • 7