G

Glitter

Quando Glitter esce al cinema è un momento particolarissimo per Mariah Carey e non solo. La cantante di origini irlandesi, venezuelane ed afroamericane è certamente già una star multimilionaria ed acclamata in tutto il mondo, con dischi di oro e platino accumulati in quantità industriale, premi e riconoscimenti da fare invidia a qualunque popstar vivente ed uno stuolo di fan che si butterebbe in u...[Continua]

Giggi Il Bullo

Nel 1982 Alvaro Vitali è al cinema con quattro film. Al netto del corale Il Tifoso, L'Arbitro Ed Il Calciatore, un "calcistico" ad episodi, gli altri tre sono una declinazione del medesimo tema, ovvero Pierino Colpisce Ancora, Giggi Il Bullo e Gianburrasca. Non suona così strano dunque che il successo commerciale di Giggi Il Bullo non fu quello sperato (ovvero quello trionfale di Pierino), poiché ...[Continua]

Black Cat (Gatto Nero)

In mezzo a due pezzi da novanta della sua filmografia come Paura Nella Città Dei Morti Viventi (1980) e L'Aldilà (1981), Lucio Fulci dirige la sua versione del gatto nero, praticamente uno standard tratto dal racconto di Edgar Allan Poe e che diversi spunti ha fornito al cinema horror da Dario Argento a George A. Romero. La pellicola si differenzia da altre fulciane, come ad esempio la coppia appe...[Continua]

Il Gatto

All'altezza de Il Gatto Comencini il meglio lo ha già dato. Le sue ultime regie sono due episodi, L'Equivoco in Basta Che Non Si Sappia In Giro (1976) e L'Ascensore in Quelle Strane Occasioni (1976) e la co-regia di Signore E Signori, Buonanotte (1976) assieme a Magni, Monicelli, Loy ed altri. Dopo Il Gatto ci sarà L'Ingorgo (1977) che metterà assieme Sordi, Tognazzi, Mastroianni, la Sandrelli e D...[Continua]

La Gabbia

Giuseppe Patroni Griffi ritrova Florinda Bolkan con la quale aveva già lavorato in Metti Una Sera A Cena (1969) e Laura Antonelli che aveva diretto in Divina Creatura (1975). La sceneggiatura de La Gabbia è anche di Lucio Fulci, il quale poi si dedica a Murderock lasciando nelle mani di Patroni Griffi La Gabbia e rimanendo abbastanza deluso del taglio assai più morigerato dato dal regista partenop...[Continua]

Galaxina

In omaggio a grandi successi commerciali come Barbarella, Star Wars, Star Trek e Alien (soprattutto in omaggio ed estatica ammirazione dei loro incassi), nel 1980 Crown International Picture produce Galaxina, affidandone la regia a William Sachs. Non si tratta di un progetto con tutti i crismi, semmai è una sorta di parodia un po' rozza e a basso costo che cita apertamente le pellicole su menziona...[Continua]

Diabolik – Ginko All’Attacco!

Mi sono detto, Luca Marinelli ha lasciato la tutina a Giacomo Gianniotti (quindi fine della catatonia di Diabolik), Manuel Agnelli non si è occupato della theme song del film (subentra Diodato), c'è persino Monica Bellucci (nel ruolo di Altea, una nobildonna innamorata dell'Ispettore Ginko), ed è il secondo titolo della trilogia su Diabolik dei Manetti, dunque eventuali errori del primo possono es...[Continua]

Giochi D’Amore Alla Francese

Michel Lemoine ha recitato come attore in oltre una cinquantina di film tra il '47 ed il '97, è stato diretto tra gli altri da da Jesus Franco (Delirium), Margheriti (I Diafanoidi Vengono Da Marte), Sollima (Agente 3S3, Massacro Al Sole), Tessari (Una Voglia Da Morire), Mario Bava (La Strada Per Forte Alamo), Giorgio Ferroni (Ercole Contro Moloch), Francesco De Feo (La Vendetta Della Maschera Di F...[Continua]

1990 – I Guerrieri Del Bronx

Il titolo "nobiliare" di primo post atomico italiano se lo aggiudica 1990 - I Guerrieri Del Bronx di Castellari. Che poi cosa si intende per "post atomico" italiano, o "post apocalittico", visto che le apocalissi possono essere di natura anche diversa da quella nucleare? Essenzialmente quel filone autoctono che si fa appunto canone, sulla scorta di alcune pellicole estere, segnatamente Interceptor...[Continua]

Guardami Nuda

Al cinema Italo Alfano dirige pochissimo, due decamerotici (Canterbury Proibito e Decameron n°3) e poi approda a questo dramma borghese intinto di eros, un po' pruriginoso a cominciare dal titolo, ma con velleità autorali piuttosto evidenti. Scorrono i primi 4 minuti abbondanti di film e non viene proferita parola né scorrono i titoli di testa. Dagmar Lassander (Magda) e Ugo Pagliai (Carlo) sono i...[Continua]

Giochi Erotici Di Una Famiglia Per Bene

Malisa Longo nel 1975 compare nella sale cinematografiche italiane con cinque pellicole, questo dà la cifra di quanto macinasse il nostro cinema - segnatamente di genere - in quegli anni; di lì a breve, un lustro e poco più, quella spinta produttiva si sarebbe andata affievolendo, i gusti del pubblico sarebbero cambiati e determinate atmosfere sarebbero state edulcorate o, peggio, abbandonate per ...[Continua]

Genitori Quasi Perfetti

Genitori Quasi Perfetti è quasi - come da titolo - l'esordio come regista di Laura Chiossone. "Quasi" perché in realtà nel 2012 gira un lungometraggio "ibrido" chiamato Tra Cinque Minuti In Scena, che mescola varie forme grammaticali, dal cinema al teatro e al documentario; inoltre la Chiossone ha una solida gavetta di documentarista e regista di videoclip musicali (per Morgan, Pacifico, Marlene K...[Continua]

  • 1
  • 2
  • 7