A

A Venezia… Un Dicembre Rosso Shocking

Coproduzione anglo-italiana, tratta dal racconto di Daphne Du Maurier (autrice anche del racconto dal quale Hitchcock trasse Gli Uccelli), titolo originale Don't Look Now, molto appropriato, poiché il leit motiv del film è che nulla è ciò che sembra, ed un'attenta lettura della realtà svela ciò che uno sguardo superficiale manca di notare. In Italia arriva come A Venezia... Un Dicembre Rosso Shock...[Continua]

Agente 007 – Thunderball (Operazione Tuono)

Quarto film della serie Bond, terzo ad essere diretto da Terence Young (del poker iniziale, l'unico che non porta la sua firma è Goldfinger, diretto da Guy Hamilton, al quale venne offerto pure questo, offerta che declinò sentendosi artisticamente esausto), molto stimato dal cast e spesso additato come il vero James Bond quanto a indole ed atteggiamento. Dal 1962 viene prodotto un film all'anno, s...[Continua]

Amore Vuol Dir Gelosia

Coproduzione italo spagnola affidata alle mani di Mauro Severino, regista televisivo, documentarista e artefice di un numero ristretto di pellicole tra il '62 ed il '78 tra le quali cito volentieri Travolto Dagli Affetti Familiari con Buzzanca e Gloria Guida, commedia non commedia con la presenza di una diva del cinema sexy dell'epoca. Grossomodo la stessa etichetta che si potrebbe assegnare a que...[Continua]

Ammore E Malavita

Doveva capitare pure questa prima o poi, ovvero incappare in un film dei Manetti Bros che non mi ha appagato come mi aspettavo. Per me un titolo del duo romano è come giocare sul velluto, ne apprezzo lo stile, la professionalità, il mondo di riferimenti e citazioni a cui si appellano (dato che è il mio stesso humus), nonché la rodata famigliola di attori ai quali oramai ricorrono con una certa sis...[Continua]

Anabolyzer

Corti, documentari e videoclip a parte, la carriera di Roger Fratter come autore di lungometraggi comincia nel '97 con il pregevole ed interessante Sete De Vampira; tre anni dopo è la volta di Anabolyzer, curioso spunto sul mondo delle palestre e del body building nostrano. E' quello l'humus, l'ambiente nel quale la storia si dipana, pur attestandosi poi sui binari di un thriller piuttosto compiac...[Continua]

Agente 007 – Missione Goldfinger

Terzo film del franchise, ultimo con la collaborazione di Ian Fleming, che morì poco prima dell'uscita in sala e non poté assistere al prodotto finito. Primo film invece a non prevedere Terence Young in cabina di regia, sostituito da Guy Hamilton (Young tornerà l'anno dopo in Thunderball, al solito preannunciato nei titoli di coda di Goldfinger). Il budget cresce e pure gli incassi si moltiplicano...[Continua]

A 007, Dalla Russia Con Amore

Come prestabilito sin dall'inizio quello di James Bond sarà un franchise, una serie, basata sul lavoro di Ian Fleming, tanto nei romanzi quanto nel contributo effettivo dato dietro le quinte e sul set, visto che i produttori Broccoli e Saltzman lo coinvolgono attivamente. Non si perde tempo, Dalla Russia Con Amore esce ad un tiro di schioppo da Licenza Di Uccidere, e nei titoli di coda già si annu...[Continua]

Agente 007 Licenza Di Uccidere

La nascita cinematografica di 007, che succede a quella letteraria di 9 anni (James Bond compare per la prima volta nel romanzo di Flaming, Casino Royale del 1953), il battesimo di uno dei franchise più fortunati della storia del cinema, anzi probabilmente il più fortunato in assoluto, se nel 2018 siamo ancora qui ad aspettare il prossimo titolo della serie e se, ad oggi, siamo arrivati a quota 24...[Continua]

L’Amante

Titolo abbastanza anonimo e qualunque per una pellicola che in originale si chiamava A Lady Without Passport e che certamente inquadrava maggiormente la situazione, pur rimanendo sempre sul generico. Anno domini 1950, il secolo esattamente spaccato a metà, produzione americana, ambientazione cubana (ma il film è girato in Florida). Non è passato neanche un decennio da Casablanca e si vede, le atmo...[Continua]

Arabella L’Angelo Nero

Piccola chicca del sottobosco soft-core italico di fine anni '80, diretta da Max Steel, che dai più è accreditato come Stelvio Massi (evidentemente in pausa dai poliziotteschi), anche se Bruschini e Tentori nel loro Malizie Perverse dicono che il regista del film sia Alberto Vari (che IMDB dà come second unit director) assegnando il titolo al 1990 anziché al 1989. Ho parlato di "chicca" ma tutto d...[Continua]

Assassinio Sull’Orient Express

Terzo adattamento cinematografico tratto dall'omonimo romanzo del 1934, oltre ad uno televisivo del 2010 firmato da Philip Martin. Stavolta è Kenneth Branagh a farsi carico di illustrare sullo schermo le pagine di Agatha Mary Clarissa Miller, Lady Mallowan, prosaicamente nota come Agatha Christie, britannica come lui. Ed il film proprio nel 1934 viene ambientato, nel pieno rispetto filologico dell...[Continua]

Alien: Covenant

Ridley Scott si riappropria della sua creatura, come a suo tempo fece Wes Craven, il quale dopo -mila sequel del primo A Nightmare On Elm Street girò il Nuovo Incubo (surclassando per altro gli stanchi seguiti del primo fulminante capitolo di quella saga). Scott in realtà lo aveva già fatto con Prometheus; in ponte c'è una nuova trilogia che riallaccia le fila del discorso interrotto su Alien, pre...[Continua]

  • 1
  • 2
  • 7