marco

Il Cattivo Poeta

Per me Il Cattivo Poeta rimarrà per sempre il film con il quale sono tornato al cinema dopo ben 16 mesi di assenza dovuti al Covid 19. Sarà comunque un film indimenticabile perché marcherà un prima ed un dopo nella mia carriera di cinefilo (praticante in sala). Doverlo vedere in tv, magari in streaming (anche per cause di forza maggiore) mi avrebbe avvilito parecchio. Avevo già adocchiato il film ...[Continua]

Incontro D’Amore – Bali

Forte del buon responso riscosso da Bora Bora nel 1968, noto per essere il primo esotico-erotico italiano (ambientato in Polinesia), Ugo Liberatore pare vivesse nell'ossessione di dover rispondere ad alte aspettative, dando un seguito di egual successo a quella pellicola. Incontro D'Amore dà un po' quell'impressione lì, ci si sposta dall'Oceano Pacifico a quello indiano (praticamente attraversando...[Continua]

Il Mistero Di Storyville

James Spader è un nome di nicchia, conosciuto da tutti, frequentato da pochi, forse con più estimatori negli States che in Europa, un volto che non è mai stato quello delle copertine dei magazine, ma piuttosto il buon nome di seconda fascia che viene menzionato "ad impreziosire" un cast fatto di stelle più ingombranti. Eppure a scorrere il suo curriculum ci sono tante primizie. Il primo film impor...[Continua]

Omicidio A Luci Rosse

Nell'81 quando De Palma si inventa Omicidio A Luci Rosse il suo è già un nome affermato, consacrato, quadratissimo. Ha alle spalle Scarface, il film immediatamente precedente, ma la sua filmografia fra gli altri conta pure Blow Out, Vestito Per Uccidere, Carrie, Il Fantasma Del Palcoscenico. Per quanto mi riguarda il miglior De Palma è essenzialmente quello, Omicidio A Luci Rosse compreso (anzi, d...[Continua]

Legend

Legend è il film immediatamente successivo a Blade Runner, e con anche Alien alle spalle, una scorpacciata di fantascienza, di quella spartiacque, visto che entrambe le pellicole hanno marcato a fuoco il genere cinematografico che da sempre vede in quei due titoli altrettanti capisaldi. Insieme al film d'esordio, I Duellanti, Ridley Scott ha già assommato un curriculum rispettatissimo e gravido di...[Continua]

Diario Di Un’Ossessione Intima

Filmaccio direct to video (ma disponibile in dvd) scritto dal figlio di Gregory Peck, Anthony, e diretto da un regista-non-regista, alias Joseph Brutsman, il quale oltre al qui presente Diario Di Un'Ossessione Intima aveva diretto nel 1997 un film basato sul processo ad O.J. Simpson (October Three). Fine della carriera di regista di mr. Brutsman. Ci sarebbero una serie di episodi di show televisiv...[Continua]

Remember

E' ancora possibile fare un film sulla Memoria, quella con la M maiuscola, quella dell'Olocausto, dello sterminio, delle "soluzioni definitive", del sangue etnico? Nonostante quanto è già stato detto, scritto, filmato, si può ancora elaborare un discorso su queste tematiche, senza per altro che qualcuno sollevi l'obiezione dell'antistoricità, del passatismo o magari persino della noia? Totalitaris...[Continua]

Le Conseguenze Dell’Amore

Nel 2004 andai al cinema a vedere Le Conseguenze Dell'Amore. Non avevo idea di chi fosse Paolo Sorrentino poiché non avevo visto il suo film precedente, L'Uomo In Più (2001). Galeotto fu il trailer, in particolar modo quelle immagini rarefatte, quel senso di immobilità cristallizzata, di lentezza esasperante che all'improvviso veniva squarciata via da una musica elettronica meravigliosa e potentis...[Continua]

The Stud – Lo Stallone

Jackie Collins nel 1969 scrive il romanzo intitolato The Stud, 9 anni dopo esce nelle sale il film omonimo diretto da Quentin Masters ed interpretato da Joan Collins, sorella maggiore (di 4 anni) di di Jackie. Forse non esattamente il ruolo che si consiglierebbe alla propria sorella, vista la caratura erotica della storia e le qualità morali non esattamente immacolate di Fontaine Khaled, il suo pe...[Continua]

Paura Su Manhattan

Siete alla ricerca di un film che incarni in maniera indelebile e filologica gli anni '80 a stelle e strisce, l'immaginario di una New York notturna, illuminata dalle fiammeggianti luci al neon dei locali e dei negozi, un'offerta ininterrotta di ragazze ad ogni angolo di strada, per ogni tasca ed ogni esigenza, brutti ceffi che camminano sui marciapiedi, nei vicoli bui, droga, prostituzione, poliz...[Continua]

Viola Bacia Tutti

Sono passati oltre 20 anni da questo film di Giovanni Veronesi, all'epoca regista enfant prodige (si fa per dire) che si stava facendo un nome, ancora lontano dagli agghiaccianti Manuali D'Amore 1, 2 e 3. Asia Argento dopo i lavori con il padre stava cercando di costruirsi una carriera di attrice "a prescindere dal cognome" e, terminato Perdiamoci Di Vista con Verdone, arrivò il ruolo di Viola, qu...[Continua]

L’Angelo Sterminatore

Tra i più bei film di Luis Buñuel (abbonato ai bei film) nonché uno dei manifesti del surrealismo in 35 mm, L'Angelo Sterminatore è una pellicola potentissima che conserva inalterata la sua veemenza a distanza di oltre mezzo secolo dalla sua uscita nelle sale. Militante sotto la bandiera della guerra senza quartiere alla convenzioni, al conformismo, al moralismo, all'ortodossia, al perbenismo dell...[Continua]