marco

Delitto Carnale

Ultimo film di Cesare Canevari, regista particolare, con una carriera non strabordante per quantità e con qualche strano titolo nel curriculum - strano nel senso di interessante, peculiare - come Io, Emmanuelle, antesignano inconsapevole degli "spaghetti emmanuelle" (ma questo era molto più cerebrale e intellettuale), Matalo! (non il suo unico western), un'incursione nel nazi-erotico con L'Ultima ...[Continua]

Extraction

L'estrazione in gergo tecnico è il tirar fuori un qualche Cristo da una situazione avversa, che sia alleato o nemico. Ordinaria amministrazione alla CIA. Steven C. Miller (regista di Silent Night e recentemente di Escape Plan 2) "estrae" un film dalla sceneggiatura di Umair Aleem e scrittura un "turnista" di lusso come Bruce Willis e un lusso assoluto come Gina Carano. Io amo Gina Carano. Faccio u...[Continua]

Malombra

Nel 1984 Bruno Gaburro inizia un suo particolare trittico che lo occuperà per un triennio, con due film in quell'anno ed il capitolo conclusivo nel 1986. Stesso cast (perlomeno i protagonisti), stesse ambientazioni, titoli assonanti, film pure. Malombra evoca sin dal titolo le atmosfere decadenti e vagamente gotiche dell'omonimo testo di Antonio Fogazzaro, scritto nel 1881 e ambientato nel 1864, d...[Continua]

La Bimba Di Satana

Papà Andrea nel '79 aveva diretto Malabimba, appena tre anni dopo Mario Bianchi gira un remake del film, avvalendosi pure lui di Mariangela Giordano praticamente nello stesso ruolo, la suora focosa. La trama è quasi identica, cambia la punteggiatura in sceneggiatura. Ciò che diverge è il cast (tranne, come detto, la Giordano) ed il risultato finale poiché, sebbene Malabimba non fosse esattamente L...[Continua]

Indagine Ad Alto Rischio

Tratto da Le Strade dell'Innocenza (Blood On The Moon) di James Ellroy, del 1984, Indagine Ad Alto Rischio è il classico poliziesco un po' sguaiato, politicamente scorretto, vagamente misogino, stradaiolo e a tinte noir made in USA, di quelli con lo sbirro guascone che ha un casino in famiglia, mangia sempre schifezze, fuma e dice continuamente parolacce, usa i neuroni solo per le donne con le gra...[Continua]

Il Giustiziere Della Notte 2

La Cannon acquista i diritti dalla De Laurentiis e mette in cantiere il sequel de Il Giustiziere Della Notte. Alla regia ci sarebbe dovuto essere Menahem Golan ma Bronson si assicurò che tornasse Michael Winner a dirigere e così fu. Ben 8 anni dopo, passati nel decennio degli '80s, il giustiziere torna alla ribalta, spostando l'azione da New York a Los Angeles. Nonostante il team principale - Bron...[Continua]

Luna Di Miele In Tre

Quando Pozzetto ancora doveva costruirsi il personaggio che poi lo avrebbe reso celebre in tante commedie del nostro cinema (il milanese bamboccione, sognatore, ingenuo ed un po' infantile), ad un regista esordiente di appena 25 anni fu affidata la direzione di questo film. Certo, il fatto che si trattasse del figlio di Steno ha sicuramente dato una mano, però sempre di scommessa si trattava. E' c...[Continua]

Belle Al Bar

Alessandro Benvenuti è un autore purtroppo assai poco valorizzato. Tralasciando l'esperienza cabarettistica con i Giancattivi e limitandosi anche soltanto al suo apporto alla causa cinematografica nazionale, sia come regista che come attore il suo contributo è stato notevolissimo eppure mai troppo considerato e sottolineato, tant'è che oggi Benvenuti - al di là della partecipazione al Barlume di S...[Continua]

Un Tè Con Mussolini

Sul crepuscolo dello scorso millennio Franco Zeffirelli idealmente decide di far ritorno dall'Inghilterra all'Italia, dopo aver diretto l'adattamento di Jane Eyre infatti, il regista toscano approda alla sua natia ed amata Firenze, dedicandole un film. Un Tè Con Mussolini è un'opera particolarmente personale per Zeffirelli, dentro c'è tutto il suo amore per il cinema in primis, per la sua città in...[Continua]

Fame Da Vampira (Female Vampire Ridens)

Venti anni dopo Roger Fratter torna sul luogo del delitto, come accade agli assassini nei migliori gialli. Un doppio ritorno per Fratter, innanzitutto all'horror, genere che lo ha battezzato agli esordi (perlomeno nei lungometraggi), e segnatamente a Sete Da Vampira, suo primo film, datato 1997. Stessi luoghi (gli inquietanti e sinistri dintorni boschivi di Bergamo), cast completamente diverso ed ...[Continua]

Il Segno Del Comando

Cinque puntate sulla Rai nel 1971, un successo enorme, quasi 15 milioni di italiani incollati (e spaventati) davanti alla tv mentre fuori si faceva buio, in attesa di sapere che fine avrebbe fatto il Professore Edward Forster (Ugo Pagliai) ed a cosa avrebbero portato le sue ricerche oltre il portale dell'occulto, dell'esoterismo e dello spiritismo. Il pubblico televisivo italiano non era per nulla...[Continua]

La Porta Sul Buio

Nel 1973 il Programma Nazionale (la Rai prima di chiamarsi Rai) manda in onda per quattro sabati di settembre una quadrilogia di film gialli introdotti, curati e prodotti da Dario Argento, uno anche diretto (anzi facciamo uno e mezzo). All'indomani della triade zoomorfa dell'uccello di cristallo, del gatto a nove code e delle mosche di velluto grigio, Argento si presenta sul piccolo schermo con la...[Continua]