Salt

Salt
Salt

Mah, sono ancora scioccato dal finale di Salt, veramente incomprensibile. Immaginatevi una storia tutta tensione e azione, un incrocio tra i Jason Bourne Movies (a cui Salt deve parecchio), i Mission Impossibile e i Bond movies, il ritmo è incalzante, capovolgimenti di fronte a gogo, sparatorie, ammazzamenti, combattimenti incessanti, poi, sul più bello.... F-I-N-E. Come sarebbe? Ma che succede? E lei dove va? E quelli che fanno? E poi? Interruzione brusca, nel pieno dell'azione. Avevano finito la pellicola? O era tutto finalizzato a un Salt 2 che poi non è mai stato fatto, oppure ancora è proprio un "gran finale" del cavolo? A parte questo, come detto, il film non brilla certo per originalità, ci sono travestimenti e cambi di identità, come in Bourne, con tanto di maschera facciale (come in Mission Impossible), ci sono i gadget ammazza ammazza, vedi scena dell'ascensore con la spia russa, per dirne uno, e c'è la Jolie tutta da decriptare perché parte non spia, poi diventa spia, però è buona (una della cia, buona....) poi diventa cattiva; insomma, come da sottotitolo, "chi è Salt"?

Evelyn Salt è un'agente CIA che ha già rischiato la vita in missioni pericolose e ha così ottenuto la più alta considerazione da parte dei suoi superiori. Un giorno però si presenta una spia russa che fa una rivelazione che le sconvolgerà l'esistenza: il Presidente russo verrà assassinato in occasione della sua visita negli Stati Uniti per i funerali di Stato del Vicepresidente americano recentemente scomparso. Secondo le rivelazioni della spia russa, l'agente al centro di questo complotto sarebbe proprio Evelyn Salt. Diciamo che il divertente sta proprio lì, seguire Jolie occhi di pantera nei suoi rovesciamenti di fronte. Le scene stunts le ha tutte realizzate in prima persona, come al solito. E fa un po' specie vedere le sue foto più recenti, in cui la si vede scheletrica, anoressica, con delle gambine stenterelle degne di un deportato di Auschwitz. Pensare che invece qui era bella in forma. Anzi, da pochi mesi aveva partorito i gemelli, quindi un personal trainer l'ha portata appositamente al top e si vede. Il film è interamente costruito su di lei e non c'è molto altro intorno. Godibile, non eccelso, ma godibile. Suona un po' old fashioned scoprire che nel 2010 il maggior pericolo per gli States sono ancora agenti segreti dell'U.R.S.S., ma tant'è, ci crediamo dai, se ce lo dice Angelina ci crediamo. Le coreografie dei combattimenti (perlopiù a mani nude) la fanno da padrone, poi qualche salto da tir a tir in movimento e un po' di sospensioni dal 13esimo piano di un palazzo. Un po' come il Tom Cruise di Collateral, Angelina ha compreso che con quella faccia che si ritrova (e magari con i milioni che le danno), fare sempre l'eroina positiva non è una grande idea. Mi chiedo però come sarebbe stato questo film senza la Jolie (e pensare che inizialmente avevano offerto il ruolo a Cruise....Collateral, appunto, richiamo evidente).

Trailer ufficiale

Galleria Fotografica