B

La Bionda Esplosiva

Dal 1955 al 1956 a Broadway Jayne Mainsfield recita in Will Success Spoil Rock Hunter?, una commedia  di gran successo. Frank Tashin ne adatta il testo per un film hollywoodiano portandosi dietro titolo e protagonista femminile ed aggiungendoci molto del proprio, tant'è che poi dichiarerà che questo è il film che più lo ha soddisfatto in carriera, avendo avuto la completa libertà di scriverlo come...[Continua]

La Bella Di Mosca

Cesare Ferrario dirige in tutto tre film in carriera e con questo La Bella Di Mosca mi appresto a concludere l'esplorazione del suo universo cinematografico su Cineraglio, ultimo in ordine di tempo ad essere girato da Ferrario (2001) ed ultimo anche ad essere trattato dal sottoscritto. Dopo aver masticato la sua cifra estetica e la sua ars narrativa devo dire che Ferrario non mi rimarrà impresso c...[Continua]

The Bitch – La Cagna

Non appena The Stud (1978) si concretizza come un successo, a dispetto del fastidio della critica che lo relega a filmetto softcore, si pensa immediatamente a dargli un seguito. Viene commissionato a Jackie Collins un nuovo capitolo (aveva già scritto il primo, dal quale era stato tratto il film, anche se a parecchi anni di distanza). Viene chiesto alla coppia di protagonisti di firmare un nuovo c...[Continua]

Boxing Helena

La figlia di David Lynch prima di qualsiasi altra cosa è la figlia di David Lynch, un cognome ed una genealogia che sono un onere ed un onore al contempo. Quando a soli 19 anni scrive la storia di Boxing Helena (che inizialmente si chiama Boxing Hanna) non riesce a trovare un regista disposto a dirigere un film che non si tuffi mani e piedi nell'horror di stampo gore. E' essenzialmente quella l'im...[Continua]

Beetlejuice – Spiritello Porcello

Tim Burton iniziò nel 1982 con il suo primo cortometraggio (Vincent) a descrivere se stesso, proiettandosi nel personaggio protagonista della storia. Suppergiù da allora  i termini della sua cinematografia non sono cambiati. Sono esplosi i budget, sono arrivati premi e riconoscimenti critici, la gente ha fatto la fila al botteghino per vedere i suoi film, ma sostanzialmente la narrativa di Burton ...[Continua]

Incontro D’Amore – Bali

Forte del buon responso riscosso da Bora Bora nel 1968, noto per essere il primo esotico-erotico italiano (ambientato in Polinesia), Ugo Liberatore pare vivesse nell'ossessione di dover rispondere ad alte aspettative, dando un seguito di egual successo a quella pellicola. Incontro D'Amore dà un po' quell'impressione lì, ci si sposta dall'Oceano Pacifico a quello indiano (praticamente attraversando...[Continua]

Blue Nude

Ultima (o penultima, dipende dalle fonti) pellicola in carriera di Luigi Scattini - se la gioca con La Notte Dell'Alta Marea - dopo una filmografia mani e piedi nei generi del cinema commerciale italiano. Con Blue Nude Scattini va all'estero, attratto dalla New York di Un Uomo Da Marciapiede (1969) e dei film di Scorsese, una città notturna turbolenta, morbosa e spietata, rischiarata dalle luci al...[Continua]

Baciala Per Me

In origine fu il libro del '44 (di Frederic Wakeman Sr, pubblicitario poi arruolatosi in marina), poi venne l'adattamento teatrale del '45, quindi il film diretto da Stanley Donen nel '57 sul quale manifestò da subito il suo interesse Cary Grant (in totale saranno poi quattro i titoli nei quali i due collaboreranno, tra il '57 ed il '63). La storia è quella di tre commilitoni d'istanza a Honolulu ...[Continua]

Bombshell – La Voce Dello Scandalo

Bobmshell è un film che non ha avuto vita facile, naturalmente per l'argomento trattato, scottante ed attuale (la produzione è stata avviata subito dopo la morte di Roger Ailes, l'imputato principale di questo scandalo), ma anche perché al momento di uscire finalmente in sala è stato bloccato alla pandemia globale e, ad esempio in Italia, è stato dapprima reso disponibile su Amazon Prime poi fatto...[Continua]

La Bisbetica Domata

La Bisbetica Domata è il primo grande film di Franco Zeffirelli, che per i ruoli di Petrucchio e della bisbetica Caterina avrebbe voluto rispettivamente Marcello Mastroianni e Sofia Loren. L'idea di fondo rimane, ovvero quella di affidarsi ad una coppia rodata e non a due attori assemblati appositamente per la pellicola. Se la Loren e Mastroianni erano una coppia cinematografica e basta, Burton e ...[Continua]

Black Scorpion II: Aftershock

A due anni di distanza dal primo Black Scorpion, grande intuizione di Roger Corman, arriva il sequel, stesso team produttivo, ancora Jonathan Winfrey dietro la macchina da presa, ancora Craig J. Nevius a presiedere lo script, e naturalmente ancora Joan Severance nei panni (leggermente variati) della sexy scorpiona. Anche il suo distretto di Polizia ha le stesse facce, salvo che per il suo sparring...[Continua]

Black Scorpion

Roger Corman sarebbe da inserire tra i grandi padri del cinema, i suoi meriti vanno ben oltre i film diretti; andrebbe infatti anche considerata la sua seconda vita da sceneggiatore, produttore, distributore, scopritore di autori e di talenti, insomma uomo di cinema tout court, a 360 gradi. Ron Howard, Martin Scorsese, Francis Ford Coppola, Peter Bogdanovich, Jonathan Demme, James Cameron, Joe Dan...[Continua]

  • 1
  • 2
  • 8