A

L’Agenzia Dei Bugiardi

Il materiale per la rubrica Benbow Vs La Commedia Italiana 2.0 è praticamente inesauribile, ogni anno il nostro cinema ne produce in gran quantità. Di De Blasi mi ero già occupato a proposito di Un Natale Stupefacente, film che certo non mi aveva entusiasmato ma che in confronto a questo pare Partitura Incompiuta Per Pianola Meccanica di Michalkov. Ho lungamente riflettuto anche se fare una recens...[Continua]

L’Angelo Nero

Roy William Nell ha girato un centinaio di film, è stato anche produttore e sceneggiatore, le sue origini erano irlandesi ed il suo vero nome era Roland De Gostrie. Ha diretto molti film a basso budget (che gli hanno fatto guadagnare il nomignolo di re del thriller horror britannico anni '30), è ricordato prevalentemente per le storie di Sherlock Holmes (1942 - 1946) interpretate da Basil Rathbone...[Continua]

Abbasso L’Amore

Se siete innamorati delle commedie con Rock Hudson, Doris Day, Tony Curtis, Sandra Dee, etc., e se è dai tempi di Harry Ti Presento Sally che non riuscite a trovare una film sull'amore con la F (e la A) maiuscola, mettete in programma di guardare Down With Love, al secolo Abbasso L'Amore. Il riferimento alla guerra dei sessi made in 60s, quelle pellicole sbarazzine dove lui e lei si fronteggiano i...[Continua]

Agente 007 – L’Uomo Dalla Pistola D’Oro

Nono Bond movie, quarto (ed ultimo) diretto da Guy Hamilton, secondo interpretato da Roger Moore. In tutta sincerità, a me Hamilton come deus ex machina di 007 non è mai piaciuto granché; tolto Goldfinger, i suoi apporti alla saga non sono tra i miei preferiti, la sua regia non mi è mai parsa sconvolgente, di mestiere ma non di grandissima personalità. L'Uomo Dalla Pistola D'Oro - al solito, tratt...[Continua]

L’Arbitro

Negli anni attorno al 1974 in cui Luigi Filippo D'Amico gira questo film, Lando Buzzanca è una infaticabile macchina da guerra, quasi come il protagonista di questo film, che ad un certo punto per reggere il ritmo è persino costretto ad assumere delle pillole anfetaminiche. 5 titoli nel '69, 7 nel '70, 4 nel '71, 6 nel '72, 3 nel '74, come anche nel '75 e nel '76; solo dal '77 il ritmo inizia un p...[Continua]

Agente 007 – Vivi E Lascia Morire

Capitolo numero otto, sempre Guy Hamilton alla regia, Sean Connery ha lasciato per la seconda ed ultima volta il ruolo e la premiata ditta Broccoli & Saltzman deve nuovamente arruolare un sostituto in grado di reggere un ruolo così importante. La scelta ricade su quella che era già stata a suo tempo la prima scelta. Roger Moore, figlio di un agente di polizia, nonché militare di istanza nella ...[Continua]

Agente 007 – Una Cascata Di Diamanti

Bond numero 7, un cavallo di ritorno visto che il precedente Al Servizio Segreto Di Sua Maestà (1969) è il primo (e l'unico) con George Lazenby nei panni dell'agente segreto, dopo ben cinque capitoli in mano a Sean Connery. Quel film decide di scommettere proprio sul cambiamento e così, oltre all'assenza dello scozzese, rivede certe formule rodate, come la poligamia di James, una trama troppo rivo...[Continua]

Le Altre

Questo è davvero un film strano e particolare, per certi versi inclassificabile. Assegnato con troppa faciloneria al genere erotico o comunque pruriginoso, Le Altre non lo è manco per niente. Le scene di nudo si contano sulle dita di una mano e in assoluto non c'è alcun momento di sesso. Si potrebbe parlare di commedia, ma a conti fatti non è una vera e propria commedia, non ne rispetta lo stereot...[Continua]

Gli Amori Di Cleopatra

Dopo almeno cinque Cleopatre sicure già viste in azione in 35 mm (Helen Gardner nel 1912, Theda Bara nel 1917, Claudette Colbert nel 1934, Vivien Leigh nel 1945 e persino la nostra Sofia Loren nel 1953) è il turno di Rhonda Fleming, altrimenti nota come la "regina del technicolor", nomignolo che si era guadagnata per l'incredibile risalto che i suoi capelli rosso acceso promanavano grazie all'avve...[Continua]

Agente 007 – Al Servizio Segreto Di Sua Maestà

Sesto Bond movie che però marca una differenza sostanziale con i precedenti, manca 007, o meglio, manca quello che fino ad allora (1969) era identificato tout court con la spia di Ian Fleming, tant'è che nei manifesti di Si Vive Solo Due Volte (1967) c'era proprio scritto a caratteri cubitali che "James Bond era Sean Connery", a rimarcare che le altre erano solo imitazioni dell'originale. Stavolta...[Continua]

Agente 007 – Si Vive Solo Due Volte

Quinto episodio del franchise, ancora con Sean Connery, che però comincia a stancarsi del ruolo e teme il "typecasting", l'essere identificato solo e soltanto con il personaggio di Bond (tant'è che si prenderà una pausa ed il successivo Al Servizio Segreto Di Sua Maestà avrà George Lazenby come protagonista (1969). Quello sarebbe anche dovuto essere il vero successore di Thunderball, ma la ricerca...[Continua]

Amore E Guerra

Sesto lungometraggio di Allen ed ultimo dei cosiddetti film "puramente comici" del regista newyorkese. Egli racconta spesso come da più parti gli venisse rimproverato (lamentela che ricorre ancora oggi) di aver abbandonato quella vena scanzonata, a tratti persino demenziale, per dedicarsi a storie dal sapore più agrodolce ed esistenziale, laddove non completamente drammatico. Suppergiù il tipo di ...[Continua]

  • 1
  • 2
  • 8