John Steiner

Milano Violenta

Tra il 1975 ed il 1977 diverse città italiane si scoprirono violente, Roma, Napoli, Milano, Torino, tutte all'insegna del poliziottesco. Mario Caiano ...[Continua]

Io, Caligola (aka Caligola)

Il film più controverso di Tinto Brass, il più controverso biopic su Caligola (con buona pace dei Joe D'Amato, dei Roberto Bianchi Montero e dei Bruno...[Continua]

Tenebre

Racconta Argento che si era stancato dell'enorme genìa di epigoni che si erano accodati al suo cinema giallo, producendo una quantità enorme di film d...[Continua]

Car Crash

Tra i suoi film un tanto al chilo, anche quattro in un anno, Antonio Margheriti si interessa al mondo delle corse e, complice il buon successo ottenut...[Continua]

Mark Colpisce Ancora

E in un biennio si conclude la trilogia del Poliziotto Mark di Massi, anche perché, come è noto, Franco Gasparri poi si spaccherà tutto in un incident...[Continua]

Salon Kitty

Il 16 ottobre 1969 esce in Italia La Caduta Degli Dei di Visconti, l'11 aprile 1974 Il Portiere Di Notte, il 10 gennaio 1976 Salò di Pasolini, il  mar...[Continua]

Paprika

La Chiave, Miranda, Capriccio, Tinto Brass già doveva scontare le rimostranze mossegli da chi lamentava che il regista veneto avesse preso una piega i...[Continua]

Ondata Di Piacere

Sono molto affezionato a Ondata Di Piacere, è uno dei primi film "di genere" che ho visto. Intendiamoci, fin da piccolo, come qualsiasi italiano medio...[Continua]

Camping Del Terrore

Nel 1986 Monsieur Cannibal, aka Ruggero Deodato (un uomo che, vorrei ricordarlo, è stato sposato con Silvia Dionisio, e già solo per questo è un mio e...[Continua]

I Sopravvissuti Della Città Morta

Come consuetudine, sotto pseudonimo Antonio Margheriti dirige I Sopravvissuti Della Città Morta nel 1984. Indiana Jones era già alla sua seconda impre...[Continua]

Roma Violenta

Roma Violenta di Franco Martinelli (aka Marino Girolami, aka il papà di Enzo G. Castellari, dove G. sta per Girolami appunto) è ritenuto uno dei passa...[Continua]

Mystere

Giallo vanziniano classe 1983. Tipico film dei Vanza bros, budget non esoso (ma nemmeno exploitation) eppure con pochi soldi ma tanto estro artigianal...[Continua]