marco

Histoire D’O

Se non si è mai visto Histoire D'O e soprattutto se non lo si è visto all'epoca (io, per dire, avevo 17 mesi quando uscì nelle sale nell'agosto del 1975) la prima reazione è scioccante, non tanto per le immagini alle quali si è assistito - certo, anche quelle - ma per il pensiero che un film del genere sia stato concepito, realizzato e proiettato nelle sale, che attori e attrici abbiano accettato ...[Continua]

Demoni I Tuoi Occhi

Nelle mie peregrinazioni all'inseguimento di questo o quell'attore, questo o quel regista, mi sono imbattuto in Demonios Tus Ojos, pellicola iberica del 2017. Il principale (nonché unico) motivo di interesse per il sottoscritto era la presenza di Ivana Bacquero, scoperta nella divertente serie tv Alto Mar (Netflix). In realtà la Bacquero è nota per tutt'altro che Alto Mar, ovvero Il Labirinto Del ...[Continua]

L’Inganno Perfetto

L'Inganno Perfetto, o meglio, Il Bravo Mentitore (come si chiamerebbe in originale) è un buon film, ma è uno di quei film ai quali se sottraessi la favolosa coppia di attori protagonisti, toglieresti perlomeno il 70% del proprio valore e potenziale, come la Longobarda senza Aristoteles. Il segreto sta tutto lì, l'alchimia, la formula chimica che lo permea e lo plasma passa insindacabilmente dalle ...[Continua]

La Segretaria Privata Di Mio Padre

Diventata famosa grazie alla tv, accanto a Pippo Baudo in Canzonissima (stagione 1973-74), Maria Rosaria Omaggio esordisce al cinema nel 1976 con ben quattro pellicole in contemporanea, due poliziotteschi (Roma A Mano Armata e Squadra Antiscippo), una coproduzione italo-spagnola (La Lozana Andalusa) e questa commedia sexy di Laurenti, scritta dal sodale Francesco Milizia e prodotta da Luciano Mart...[Continua]

Boxing Helena

La figlia di David Lynch prima di qualsiasi altra cosa è la figlia di David Lynch, un cognome ed una genealogia che sono un onere ed un onore al contempo. Quando a soli 19 anni scrive la storia di Boxing Helena (che inizialmente si chiama Boxing Hanna) non riesce a trovare un regista disposto a dirigere un film che non si tuffi mani e piedi nell'horror di stampo gore. E' essenzialmente quella l'im...[Continua]

Planetarium

Planetarium è un film complesso, con tanta carne al fuoco e del quale non sono affatto sicuro di aver compreso fino in fondo il significato ed ogni sfumatura possibile. Da quello che leggo in giro è un sentimento comune anche ad altri che lo hanno visto, quindi rimane il dubbio - data la statistica - che il limite sia effettivamente mio, come spettatore, o che piuttosto la regista e sceneggiatrice...[Continua]

Cugini Carnali

Quando nel 1974 Sergio Martino si occupa di Cugini Carnali (nello stesso anno di La Bellissima Estate) aveva all'attivo una sola vera commedia sexy, Giovannona Coscialunga, per il resto il suo curriculum contava documentari, un western (Arizona Colt), poliziotteschi e gialli thriller (seppur debitamente erotizzanti). Viene comunque ritenuto degno di fiducia dal grande produttore Carlo Ponti, secon...[Continua]

The Place

Non ho un buon rapporto con i film di Paolo Genovese, quelli che ho visto sin qui mi hanno fatto venire l'orticaria, per la faciloneria, il qualunquismo, la ruffianeria e l'opportunismo dei temi trattati (come e perché). Mi riferisco ai due Immaturi, a E' Tutta Colpa Di Freud e a Perfetti Sconosciuti. Per di più The Place non è nemmeno interamente farina del suo sacco, ma trae spunto da una serie ...[Continua]

Croce E Delizia

Il film di Simone Godano si incarica di trattare in forma di commedia il delicato tema del coming out, per giunta in età matura. Omosessualità maschile, mediaticamente (e cinematograficamente parlando) meno "facile" e sdoganata di quella femminile. Dunque abbiamo Fabrizio Bentivoglio, ultra sessantenne, e Alessandro Gassmann, quasi sessantenne, i quali in un momento emotivamente delicato delle ris...[Continua]

OcchioPinocchio

Dal 1982 Francesco Nuti è in ascesa costante, un successo dopo l'altro, mettendo (quasi sempre) d'accordo pubblico e critica, e aumentando esponenzialmente gli incassi al botteghino. Donne Con Le Gonne (1991) è il culmine di questa corsa decennale verso la cima della montagna e getta le condizioni perché Nuti possa finalmente dar corpo e fotogrammi ad un'idea che gli frulla in testa da un po', una...[Continua]

Nel Nome Del Male

Nel 2009 Alex Infascelli firma per Sky una miniserie in due puntate, praticamente un film allungato per una durata di 90 minuti scarsi ad episodio, ambientato in provincia di Trieste, nel profondo nord italiano, quello del ceto produttivo, con una morfologia territoriale fatta di villette di industriali, belle auto, fabbriche, campagna sonnacchiosa e spesso inospitale, paesi di provincia, topograf...[Continua]

Americani

James Foley è un regista imprevedibile, in carriera ha diretto le cose più disparate, da A Distanza Ravvicinata (1986) con Christopher Walken e Sean Penn a Who's That Girl (1987) con Madonna, da Americani a 50 Sfumature di Nero (e poi di Rosso), film estremamente distanti tra loro per atmosfere e intensità. Americani in particolare è forse il momento più "profondo" e verticale della sua carriera, ...[Continua]