marco

La Bionda Esplosiva

Dal 1955 al 1956 a Broadway Jayne Mainsfield recita in Will Success Spoil Rock Hunter?, una commedia  di gran successo. Frank Tashin ne adatta il testo per un film hollywoodiano portandosi dietro titolo e protagonista femminile ed aggiungendoci molto del proprio, tant'è che poi dichiarerà che questo è il film che più lo ha soddisfatto in carriera, avendo avuto la completa libertà di scriverlo come...[Continua]

Fantasy Island

Vi ricordate il telefilm Fantasilandia andata in onda su Canale 5 nei primi anni '80 e poi riciclato un po' ovunque sulle reti Fininvest? Ecco, continuate a ricordarvi quello e lasciate completamente perdere il film di Jeff Wadlow, carneade con alcuni dei peggiori titoli nel curriculum, che si è cimentato nel 2020 nella mortificazione di una serie abbastanza gloriosa della tv americana e poi inter...[Continua]

Top Sensation

Curioso che il regista di questo thriller di fine anni '60 sia quello di Che Fine Ha Fatto Totò Baby? (1964), unica altra pellicola diretta in carriera. Si perché Alessi era più uno sceneggiatore che un regista. Film come Il Seduttore (1954) con Sordi, Adulterio All'Italiana (1966), Rag. Arturo De Fanti, Bancario Precario (1980) portano la sua firma. Proprio con Top Sensation rivolge la sua attenz...[Continua]

Dov’è Anna?

Biagio Proietti lo conoscevo come regista dei film con Mauro Di Francesco, Chewingum (1984) e Puro Cashmere (1986), ma in realtà ha diretto altre pellicole, diverse cose per la tv è soprattutto ha sceneggiato tra il '70 e '82 un po' di titoli per entrambi i formati. Nel 1976 fa squadra con Diana Crispo (co-sceneggiatrice) e Piero Schivazappa (Femina Ridens, La Signora Della Notte) per lo sceneggia...[Continua]

Nero Veneziano

Con Nero Veneziano, Ugo Liberatore (quello degli esotici Bora Bora e Incontro D'Amore - Bali), chiude la sua carriera come regista, visto che per il cinema dopo il 1978 non dirigerà più nulla, ma sceneggierà (anche per la tv). Questo horror demoniaco non è forse il modo più virtuoso di aver appeso la macchina da presa al chiodo, un epilogo dignitoso anche se per i miei gusti non la miglior prova d...[Continua]

Il Dottor Jekyll E Mr. Hyde

Si contano perlomeno tre adattamenti del romanzo di Stevenson prima di questo diretto da Victor Fleming ed interpretato da Spencer Tracy, spalmati tra il 1912 ed il 1931, l'ultimo dei quali - quello appunto del '31 - è l'unico a non essere muto e all'epoca era considerato il migliore di tutti. Dopo Il Mago di Oz e Via Col Vento, Fleming, forse con un po' di (comprensibile) hybris per i successi co...[Continua]

Il Trasformista

Nel 2002 andai a vedere questo film in una sala cinematografica fiorentina. L'esperienza avrebbe dovuto preconizzare la fortuna che poi (non) arrise alla fatica (anche produttiva) di Barbareschi, la seconda come regista dopo Ardena del 1997. Il cinema era completamente vuoto (per altro un multisala che aveva dedicato a Il Trasformista l'ambiente più piccolo dei cinque disponibili, evidentemente sa...[Continua]

La Bella Di Mosca

Cesare Ferrario dirige in tutto tre film in carriera e con questo La Bella Di Mosca mi appresto a concludere l'esplorazione del suo universo cinematografico su Cineraglio, ultimo in ordine di tempo ad essere girato da Ferrario (2001) ed ultimo anche ad essere trattato dal sottoscritto. Dopo aver masticato la sua cifra estetica e la sua ars narrativa devo dire che Ferrario non mi rimarrà impresso c...[Continua]

L’Affare Goshenko

Goschenko arriva in piena Guerra Fredda ed è lo sviluppo su celluloide del romanzo The Spy firmato Paul Thomas, risalente all'anno precedente. Il film è forse più noto negli annali per la scia di disgrazie che si porta dietro che per il suo reale valore. Il regista belga Raoul Lévy si suicidò due mesi dopo l'uscita nelle sale (la notte di Capodanno del 1966). Montgomery Clift, interprete principal...[Continua]

The Bitch – La Cagna

Non appena The Stud (1978) si concretizza come un successo, a dispetto del fastidio della critica che lo relega a filmetto softcore, si pensa immediatamente a dargli un seguito. Viene commissionato a Jackie Collins un nuovo capitolo (aveva già scritto il primo, dal quale era stato tratto il film, anche se a parecchi anni di distanza). Viene chiesto alla coppia di protagonisti di firmare un nuovo c...[Continua]

Ritratto Di Donna Velata

Dal 31 agosto al 14 settembre 1975 la Rai manda in onda in prima serata cinque puntate dello sceneggiato Ritratto Di Donna Velata, in bianco e nero e per la regia di Flaminio Bollini, tra gli ideatori di quello che probabilmente è stato lo sceneggiato Rai più bello di sempre, ovvero Il Segno Del Comando, trasmesso nel 1971. Coadiuvato dalle penne di Gianfranco Calligarich e Paolo Levi, Bollini dir...[Continua]

Comedians

Salvatores torna sul luogo del delitto, Trevor Griffiths e la sua piéce teatrale alla quale si era già ispirato in occasione di Kamikazen - Ultima Notte A Milano, nel 1987. Stavolta ci torna prendendola meno alla larga  e gettandosi dentro il testo di Griffiths in modo più filologico, naturalmente riadattandolo per lo schermo cinematografico. Tuttavia non sceglie quest'opera a caso, non solo gli è...[Continua]